Servizi

Mercato Libero fornitura Luce

TUTTA LA LIBERTÀ DI SCEGLIERE

Il mercato della luce è completamente liberalizzato dal 1° luglio 2007.
 
Prima del 1° luglio 2007 i clienti domestici dovevano rivolgersi all’impresa di distribuzione locale per contratto di fornitura, servizi commerciali e ogni altro aspetto legato all’energia elettrica.
 
La liberalizzazione è stata avviata in Italia con il decreto Bersani (decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79).
 
Il decreto ha messo in atto le indicazioni contenute nella precedente direttiva comunitaria n. 92 del 1996 sulla creazione del Mercato Unico dell'energia, dando inizio al processo di liberalizzazione delle attività di produzione, importazione, esportazione, acquisto e vendita di energia elettrica.
Scopri di più sulla liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica.

CONSULTA IL SITO DELL’AEEGSI PER SAPERNE DI PIÙ

Leggi maggiori informazioni sul

COME FUNZIONA IL MERCATO LIBERO DELL'ENERGIA

Da quando il mercato dell'energia è stato liberalizzato, tutti i clienti finali possono scegliere il proprio fornitore.
 
Alla società di distribuzione locale è rimasta soltanto la gestione del servizio di distribuzione dell’energia in regime di concessione e secondo regole e tariffe fissate dell'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico (AEEGSI).
 
La liberalizzazione del mercato elettrico ha consentito ai fornitori di offrire una nuova gamma di prodotti e servizi per soddisfare al meglio i propri clienti.
 
Scopri di più sulla liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica.

CONSULTA IL SITO DELL’AEEGSI PER SAPERNE DI PIÙ

Leggi maggiori informazioni sul

COM’È COMPOSTO IL PREZZO DELL'ENERGIA

Le componenti che formano insieme il prezzo di fornitura dell’energia sono quattro:

  • una parte viene stabilita dall'Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico a copertura dei servizi di trasporto e distribuzione dell’energia (servizi di rete) e dei c.d. oneri generali di sistema a copertura degli oneri introdotti da diverse leggi e decreti ministeriali (tra questi, i più rilevanti il decreto legislativo n. 79/99, il decreto del 26 gennaio 2000 del Ministro dell'industria e le leggi n. 83/03 e n. 368/03).

  • una parte costituita dal costo di commercializzazione, stabilita da Enel Energia, a copertura del costo che la società di vendita sostiene per rifornire i propri clienti.

  • una parte comprende il costo di approvvigionamento dell'energia elettrica è fissata da Enel Energia a copertura del costo per l'acquisto dell'energia elettrica,

  • una parte è costituita dalle imposte: IVA e accise

Scopri di più sulla liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica.

CONSULTA IL SITO DELL’AEEGSI PER SAPERNE DI PIÙ

Leggi maggiori informazioni sul

BONUS SOCIALE LUCE

Il bonus sociale luce è uno sconto in bolletta al fine di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico o fisico. È stato introdotto nel 2009 e garantisce un risparmio sulla spesa annuale per l’energia elettrica.
 
Scopri di più sulla liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica.

CONSULTA IL SITO DELL’AEEGSI PER SAPERNE DI PIÙ

Leggi maggiori informazioni sul

COMPOSIZIONE DEL MIX COMBUSTIBILI

Il Mix energetico è l'insieme delle fonti primarie che si utilizzano per produrre l'energia elettrica.
Per fonte primaria si intende una fonte che è presente in natura e quindi non deriva dalla trasformazione di nessuna altra forma di energia.
 
Come previsto dal decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 31 luglio 2009, Enel Energia riporta le informazioni relative alla composizione:
  • del mix medio nazionale utilizzato per la produzione dell'energia elettrica immessa nel sistema elettrico italiano nel 2015 e nel 2016, come pubblicato dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) in data 27 giugno 2017
  • del mix energetico utilizzato per la produzione dell’energia elettrica venduta da Enel Energia nel 2015 e 2016, come determinato dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE)
null
Scopri di più sulla liberalizzazione del mercato dell'energia elettrica.

CONSULTA IL SITO DELL’AEEGSI PER SAPERNE DI PIÙ

Leggi maggiori informazioni sul